Katia Trifirò

Ricercatrice universitaria e giornalista, Katia Trifirò insegna Discipline dello Spettacolo al dipartimento Cospecs dell’Università di Messina. Dopo il dottorato di ricerca, conseguito nel 2011, ha tenuto corsi universitari di Drammaturgia, Scrittura scenica, Teorie e tecniche dell’attore, Storia dello spettacolo. Collabora inoltre con alcuni corsi di laurea di area medica dell’ateneo messinese, per i quali coordina progetti di studio che coniugano teatro e relazione di cura.

Ha scritto numerosi saggi scientifici dedicati principalmente al teatro siciliano, agli scritti teatrali di Dino Buzzati, Pirandello, D’Annunzio e ai rapporti tra letteratura, teatro e cinema. Un altro filone delle sue ricerche riguarda i Performance Studies. È autrice di un volume sull’intera opera dello scrittore siciliano Beniamino Joppolo, pubblicato nel 2012 dalla casa editrice “Le Lettere”, e di un volume sullo scrittore di origini argentine Rodolfo Wilcock, pubblicato nel 2019 per le edizioni “Sinestesie”. In qualità di relatrice, è intervenuta a convegni e seminari di studio in Italia e all’estero. Fa parte del comitato di direzione della rivista «Mantichora», periodico del Centro internazionale di Studi sulle Arti Performative “UniversiTeatrali” dell’Università di Messina.

Oltre all’attività accademica, dal 2008 cura e dirige per le scuole progetti extracurriculari di teatro. Ha partecipato in qualità di esperta a diversi progetti europei dedicati all’arte e ai beni culturali. È impegnata da molti anni sul versante della cittadinanza attiva e dell’associazionismo.