Giovanni Castro

In arte Ilai Nawe, siciliano, si è diplomato nel 2010 all’Istituto d’Arte di Giarre, indirizzo oreficeria. Frequenta presso  l’università Iuav di Venezia il corso di Scienze dell’Architettura e successivamente l’Accademia di Belle Arti, indirizzo Decorazione. Abbandona gli studi per dedicarsi da autodidatta alla propria ricerca nel territorio di nascita. Durante il periodo trascorso a Venezia partecipazione alle installazioni di Accrochage nell’opera di Sol Lewitt “Wall drawing n. 343” tenutasi a Punta della Dogana, e a “La Montagne de Venice” di Yona Friedman. Partecipazione ad eventi culturali con diverse forme d’espressione come street art e installazioni, tra cui Culturaaetnea (Linguaglossa), 2017 con il murales “Effetto Accoglienza”; Itinera (Savoca), 2017 e 2019 con le installazioni “Brace” e “Avanzi di fede”.